AIP NEWS

Le ultime da AIP

AIP comunica di aver appreso solamente dai media delle modifiche allo Statuto FIPAV, MODIFICHE APPORTATE PER RICHIESTE AUTORITA’ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO (ART.10 ter e ART.69) - Approvato con Delibera della Giunta Nazionale del Coni n°320 del 22.10.21.

Queste modifiche dello Statuto vanno sicuramente e finalmente in una direzione di presa coscienza di quanto questo istituto del vincolo sportivo sia decisamente problematico; noi siamo qui per dire che riceviamo settimanalmente decine e decine di richieste di informazioni e di aiuto proprio su questo istituto, non conosciuto da molti atleti, dalle famiglie e neanche capito dalle società e dirigenti che ci hanno contattato e che decidono di non applicarlo, a dimostrazione che si può fare sport lo stesso.

C’è una “riforma dello sport” che ne prevede l’abolizione a partire dal 2023 e noi non possiamo che ribadire nuovamente questa scelta, evidenziando anche che le norme transitorie inserite oggi nello Statuto non fanno altro che rimandare questa modifica ad anni successivi, per tutti quegli atleti nati tra il 1999 e il primo semestre del 2004.

Senza attendere l’imposizione di una legge statale, sarebbe stata l’occasione giusta per avere coraggio e dare un segnale importante a tutto il mondo sportivo, su un tema tanto dibattuto.

AIP è consapevole che vadano previste delle indennità di formazione o che vada riconosciuto il lavoro svolto dalle società sportive, ma vanno trovati e definiti dei parametri trasparenti e definiti, perchè ci sia chiarezza per le famiglie, gli atleti, i dirigenti e le società; questo, ancora una volta, non c’è nello Statuto di oggi e non viene fatta la dovuta chiarezza.

A tal proposito AIP propone pubblicamente alla Federazione Italiana Pallavolo di effettuare un lavoro sinergico per progettare una campagna informativa sullo status quo perchè è fondamentale informare tutte le parti sul funzionamento e sul meccanismo previsto, individuando anche tutte le ulteriori possibilità attuabili.

Assolutamente positivo l’inserimento nello Statuto della tutela per le atlete madri, un piccolo paragrafo che risulta essere un primo passo per un argomento che necessita con estrema urgenza di fatti concreti, che già sono arrivati con l’approvazione del contributo maternità integrativo FIPAV per le Atlete.

Su questo tema, si attendono pronti segnali anche dalla Lega Pallavolo Serie A Femminile che ancora oggi rimanda ogni confronto con AIP e che non ha voluto seguire il percorso costruttivo e di sistema intrapreso dalla Lega Pallavolo Serie A, dal Presidente Massimo Righi e dai Club consorziati.

Iscriviti alla Newsletter
Accetto Informativa sulla privacy